it-Discovering west coast Sardinia. Alla scoperta della costa ovest della Sardegna. 

11.03.2019

Questi primi post raccontano una serie di itinerari compiuti nell'estate 2018 a partire dal campeggio Nurapolis, spiaggia di Is Arenas, Narbolia, Oristano. These first posts are about a series of tours made in the summer of 2018, starting from the Nurapolis campsite, Is Arenas beach, Narbolia, Oristano.

Gita ideale per iniziare e capire la propria resistenza a nuoto perché, dopo i primi trecento metri, si può uscire quando si vuole
Ideal first trip to understand your swimming resistance because,
 after three
hundred meters,
 you can go out when you want.

Italiano. Partiamo direttamente dal campeggio Nurapolis a piedi verso nord fino alla fine della spiaggia. Si prosegue sui sentieri nella macchia, in mezzo ai gigli della sabbia o lungo la battigia fino sotto alla torre. Salendo possiamo vedere il pozzo che nelle mareggiate soffia come una balena, la torre genovese di sorveglianza del 1500 e ammirare il panorama.
Entriamo in acqua nella baia di s'Archittu con acqua bassa e fondale di rocce, e qui si capisce a cosa servono le Aqualander, perchè senza scarpette è quasi impossibile entrare in acqua.  Giriamo a nuoto attorno alla roccia e possiamo visitare una grotta mentre la grotta del pozzo è collegata da un sifone e si può percorrere solo con attrezzature sub.
Ritorniamo a nuoto e le Aqualander spingono quello che serve per darci più sicurezza e meno fatica.
I bassi fondali di rocce finiscono sulla spiaggia dove c'è un baracchino per una colazione al mattino o un aperitivo alla sera di fronte al tramonto. Bellissimo.
English. We leave directly from the Nurapolis campsite to walk north to the end of the beach. We continue on the paths in the scrubland amid the lilies of the sand or along the shoreline up under the tower. Going up we can see the well that blows like a whale in the storms, the Genoese surveillance tower of 1500, and admire the view.
We enter the water of s'Archittu cove with shallow water and rocks, and here we understand what the Aqualanders  are for, because without shoes it is almost impossible to enter the water.
We turn swimming around the rock and we can visit a cave while the cave of the well is connected by a siphon and can be traveled only with diving equipment.
We return swimming and the Aqualanders push what we need to be more confident in the water with less effort.
Low depths of rocks end up on the beach where there is a shack for a breakfast in the morning or an aperitif in the evening in front of the sunset. Very beautifull.