Esplorazione a piedi e nuoto di Punta Manara, Sestri levante

27.06.2020

Avventura alla portata di "quasi" tutti 

Questa è una proposta al limite delle possibilità del nuotatore medio, ma senza rischi con mare calmo.
Un giro alla scoperta del capo di punta Manara tra Riva e Sestri Levante a piedi e a nuoto.
Conosco bene i sentieri da Sestri levante a Riva perchè ci ho passato da ragazzo tante estati.
Ma non ero mai andato a nuoto da Riva a Sestri e non molti lo hanno fatto.
Partiamo dalla baia del Silenzio lasciando borse e asciugamani sulla spiaggia.
Il sentiero fino al capo è facile e battuto. Per scendere a Riva dal capo si segue un sentiero che arrivati alle prime case torna indietro e raggiunge Riva senza passare sulla strada.
Raggiungiamo la spiaggia di ponente vicino al bunker che è diventato un bar. Arriviamo a piedi sull'ultima spiaggia, tutta ghiaia e sassi e qui inizia una costa alternata di spiagge di sassi e speroni di roccia. Si possono fare dei piccoli tratti a piedi ma ad un certo punto conviene andare a nuoto.

La fauna marina comincia ad essere abbondante: triglie, saraghi anche pizzuti piuttosto grossi e qualche orata. Arrivati a Punta Manara i fondali sono profondi attorno ai 10 -15 metri con dei bei massi che arrivano quasi in superficie. Nuotando lungo costa arriviamo alla chiappa del lupo, uno scoglio piatto famosissimo perchè scende lievemente inclinato vero il mare e dal suo bordo ci si può tuffare scegliendo l'altezza che ci piace. Poi si segue la costa con un fondale di scogli sempre più basso fino all'imboccatura del molo che chiude la baia del Silenzio. Siamo tornati al punto di partenza.
Il giro è molto bello. 4KM a piedi con le aqualander non sono un problema nel tratto in salita ma nella discesa il sentiero è coperto di sassi piuttosto aguzzi e sinceramente sentivo la mancanza di un paio di pedule da montagna. Per essere barefoot bisogna anche soffrire un po'.
Nel ritorno a nuoto le aqualander vanno benissimo, sono quasi 4 km ma osservando i fondali, il paesaggio e fermandosi a riposare alla chiappa del Lupo si fanno senza problemi. Avevo solo la maschera  con boccaglio, una muta giacca leggera  perchè l'acqua di fine giugno e ancora fredda.
La prova per le aqualander è superata. Un po' di sofferenza ai piedi sul sentiero in discesa ripagata da una splendida nuotata in un mare pulito e con molti più pesci di quanto uno si aspetta.
Con le normali scarpe da trekking avrei camminato meglio sui sentieri ma il tratto a nuoto sarebbe stato una pena. Meglio le Aqualander.